Nasce il primo fornitore italiano di energia nel Regno Unito: Green Network Energy

Nasce il primo fornitore italiano di energia nel Regno Unito: Green Network Energy

Per i quasi 600,000 italiani che hanno fatto di Londra e del Regno Unito la loro casa, mentre si riscontrano spesso differenze positive rispetto all’Italia sotto numerosi punti di vista, spesso per quanto riguarda il mercato energetico la scelta finisce per restare esigua, di fronte ad un oligopolio composto da pochi gruppi con tariffe non molto dissimili e non sempre attenti all’ambiente.

Tuttavia, dal 2016 lo scenario sta cominciando a cambiare, grazie all’arrivo del primo fornitore italiano di gas ed energia nel Regno Unito per famiglie e PMI: Green Network Energy (GNE).

Green Network Energy, fondata nel 2003, dopo la liberalizzazione del mercato energetico in Italia, si rivela attiva principalmente nel settore Power & Gas, dove opera come grossista, trader e fornitore di energia elettrica e gas, nonché come produttore di fonti rinnovabili.

Dopo oltre una decade di presenza sul mercato italiano, oggi GNE si presenta come un attore molto importante, partner di gruppi industriali nazionali, valido punto di riferimento per le PMI e tra i primi dieci operatori sul mercato nazionale, grazie alla presenza capillare di agenzie e agenti sul territorio nazionale. Con una tale base di partenza, l’espansione oltre i confini nazionali era inevitabile.

Dallo scorso anno, infatti, l’azienda ha deciso di guardare ad un nuovo importante gruppo di italiani in crescita, quelli che hanno scelto di vivere oltremanica, con una energia che “parla” italiano, in quanto sia il sito che il call-center offrono informazioni sia in inglese che in italiano.

Le soluzioni di Green Network Energy si presentano estremamente convenienti per le famiglie e le aziende italiane nel Regno Unito, confermando la volontà di agevolare in particolare la nostra Community e lanciando una tariffa dedicata: The Italian Touch.

The Italian Touch Fix ha un costo di 75 sterline al mese fisso per un anno; The Italian Touch Green Fix ha invece un costo di 80 sterline al mese, alle stesse condizioni della prima tariffa, ma includendo un’offerta energetica proveniente al 100% da fonti rinnovabili.

Al fine di ottenere un preventivo online, gli utenti possono inserire il loro codice postale sulla sezione The Italian Touch dal sito di GNE e richiedere maggiori informazioni attraverso l’amichevole call center bilingue.

Oltre alle tariffe convenienti e alla crescita in un nuovo mercato, nello stesso anno della Brexit, un risultato elettorale che ha ridotto molte prospettive imprenditoriali nel Regno Unito, troviamo una figura di grande risalto dietro il successo di Green Network Energy, Sabrina Corbo.

Sabrina, Vice Presidente esecutivo di GN ha fondato la compagnia da zero nel 2003, con un capitale di diecimila euro insieme al marito Piero Saulli, presidente ed amministratore delegato della società; Sabrina aveva lavorato in studi legali internazionali a Roma e a Londra e Piero era un dirigente di Enel.

Dopo quasi 15 anni sul mercato, il Gruppo GREEN NETWORK ha un fatturato annuo di circa 1,5 miliardi di euro, oltre duecento dipendenti diretti e circa il doppio indiretti, con un’attenzione particolare ai giovani (età media di 30 anni).

Dopo l’apertura della filiale londinese nel 2012, Sabrina ha deciso nel settembre 2014 di ritornare a Londra, per replicare il modello ed il successo raggiunto in Italia.

La riuscita e l’intraprendenza della manager ottiene un risalto ancora maggiore se si pensa a quanto il settore energetico tenda ad essere dominato da una leadership maschile.

Si può dire che Sabrina abbia seguito il connubio di Jane Austen – ragione e sentimento – nel suo cammino professionale. L’attenzione verso le famiglie di GNE non si rivela infatti casuale ma basata su esperienze passate e personali.

Agli inizi di GN, Sabrina, non riuscendo a trovare una baby-sitter, decise di fondare un’agenzia di tate, Le Fate Turchine. In seguito, riconoscendo le problematiche nel conciliare lavoro e famiglia, in particolare per le donne, l’agenzia diede origine ad un asilo nido e scuola materna gratuiti per i figli dei dipendenti, come benefit aziendale.

Oggi l’asilo e scuola materna Le Fate Turchine accoglie più di 120 bambini ed è aperto al pubblico con un programma pedagogico trilingue: italiano, inglese e francese.

Valori familiari, efficienza, voglia di abbattere i limiti, valorizzazione della figura professionale femminile e giovanile, energia verde conveniente e sostenibile, una guida capace di infondere impegno e costanza al team: tutto questo si trova dietro Green Network, una scelta energetica basata sui buoni valori.

Sabrina Corbo riassume in modo molto chiaro e semplice come l’idea sviluppata da lei e da Piero Saulli oltre una decade fa sia divenuta una tangibile realtà oggi, con queste parole: “ In fondo forniamo energia, impalpabile ed essenziale come i sogni”.

Buon per noi expat nel Regno Unito, questa energia è oggi possibile averla in casa o in azienda, oltretutto ad un costo dedicato e con risparmio assicurato.

Clicca qui per maggiori informazioni

Condividi

Si informa che questo sito utilizza solo cookie di terze parti. Pertanto, lo stesso non utilizza cookie proprietari per inviare messaggi pubblicitari agli utenti. Qualora desideriate continuare la navigazione di questo sito, si richiede di accettare l’utilizzo dei cookie. Leggi di più

OK