prezzi energia elettrica
  1. Homepage
  2. Gruppo
  3. Per saperne di più
  4. Prezzi energia elettrica

Prezzi energia elettrica

Clienti domestici

Nel 2017 i prezzi dell’energia elettrica per i consumatori domestici italiani si confermano inferiori ai prezzi mediamente praticati nell’Area euro (cioè nell’insieme dei Paesi che adottano la moneta unica) per le prime due classi di consumo.

I prezzi per le ultime due classi di consumo domestico si confermano invece anche nel 2017 superiori rispetto a quelli medi dell’Area euro (Fig 1.14), sia al lordo degli oneri e delle imposte sia al netto. Anche questi differenziali, positivi, appaiono però in drastica diminuzione rispetto al passato.

Clienti industriali

I prezzi lordi dell’energia elettrica per i consumatori industriali italiani si attestano, anche per il 2017, su valori significativamente superiori a quelli medi dell’Area euro, per tutte le classi di consumo ad esclusione dell’ultima.

Guardando al confronto con i principali Paesi europei, si conferma per il 2017 quanto emerso per la prima volta nel 2015: i consumatori industriali di energia elettrica del nostro Paese non pagano più i prezzi più alti. Nel 2017 i prezzi sono, infatti, più bassi di quelli dei consumatori tedeschi e di quelli dei consumatori del Regno Unito delle ultime due classi a maggiori consumi.

Con riferimento alla classe di consumo 500-2.000 MWh/anno, una delle più rappresentative per il nostro Paese, i prezzi italiani risultano più alti, rispetto alla media dell’Area euro.

 

*I grafici e le elaborazioni provengono dall’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente (fonte ARERA-rel. Annuale 2018).

Si informa che questo sito utilizza solo cookie di terze parti. Pertanto, lo stesso non utilizza cookie proprietari per inviare messaggi pubblicitari agli utenti. Qualora desideriate continuare la navigazione di questo sito, si richiede di accettare l’utilizzo dei cookie. Leggi di più

OK