My default image
  1. Homepage
  2. Ambiente
  3. Fonti rinnovabili
  4. Termovalorizzazione

Termovalorizzazione

La termovalorizzazione è una pratica di generazione energetica considerata come fonte alternativa e legata ai processi di combustione dei rifiuti smaltiti negli impianti di incenerimento ad altissima temperatura. Il calore sviluppato durante la combustione viene recuperato sottoforma di vapore ed impiegato per produrre energia elettrica.

Gli impianti di incenerimento dotati di queste speciali tecnologie per il recupero delle sostanze derivate dalla combustione sono chiamate termovalorizzatori.

Il CIP6 (Comitato Interministeriale Prezzi) con la circolare n° 6/1992, promuove degli incentivi destinati ai gestori degli impianti di incenerimento, fino ad 8 anni dalla loro costruzione, per la vendita al Gestore dei Servizi Energetici (GSE) di energia elettrica ad un prezzo triplo rispetto a chi la produce usando carburanti fossili. Per gli impianti che già usufruiscono degli incentivi, il CIP6 stabilisce, inoltre, che siano beneficiati di un incremento ulteriore dal GSE a compensazione degli investimenti sostenuti per l’attuazione del protocollo di Kyoto.

L’energia elettrica prodotta da termovalorizzazione, considerata in Italia come fonte rinnovabile, consente alle società che gestiscono tali impianti di ottenere un ulteriore finanziamento derivante dai proventi della vendita di Certificati Verdi.

 

Si informa che questo sito utilizza solo cookie di terze parti. Pertanto, lo stesso non utilizza cookie proprietari per inviare messaggi pubblicitari agli utenti. Qualora desideriate continuare la navigazione di questo sito, si richiede di accettare l’utilizzo dei cookie. Qualora desideriate avere ulteriori informazioni, incluse informazioni tecniche sui cookie utilizzati da questo sito e/o rifiutare l’installazione di singoli cookie, si prega di consultare la nostra cookie policy.

Privacy policy