Green Network probes investors and thinks about the IPO

Green Network probes investors and thinks about the IPO

Con oltre 530mila clienti, tra Italia e Regno Unito (dove ne conta 250mila circa), Green Network è ormai la quarta realtà nazionale nella vendita di energia elettrica e gas. Il gruppo fondato nel 2003 da Piero Saulli e Sabrina Corbo, e oggi guidato dal dg Giovanni Barberis, ex Acea ed Hera, è cresciuto attraverso una serie di acquisizioni mirate – ultime quelle di Energrid e Burgo Energia – in un mercato che andrà inevitabilmente incontro a un ulteriore consolidamento attorno a pochi, grandi operatori. Intanto, come anticipato dall’agenzia Radiocor, i dati del primo semestre evidenziano ricavi quasi raddoppiati a 834 milioni, un Ebitda di oltre 19 milioni (+18%) e debiti finanziari vicini allo zero. Ora la prossima sfida è crescere ancora, anche tramite acquisizioni che verranno effettuate solo se finanziate (laddove di taglia importante) anche con l’eventuale ingresso di nuovi soggetti nel capitale sotto varie forme, equity e debito. Al proposito la banca d’affari Nomura ha un mandato per sondare possibili partnership strategiche con i potenziali investitori, ai quali potrebbe essere poi prospettata l’Ipo di Green Network come way out.

Fonte: Il Sole 24 Ore

Share

Please note that this website only runs third-party cookies. Thus, it does not run first-party cookies in order to send advertising messages to users. Should you intend to continue the browsing of this website, you are required to approve the use of cookies. Read more

OK